All’assemblea costituente hanno preso parte gli eletti pescaresi all’Assemblea Nazionale del Partito Democratico, consiglieri ed assessori comunali di Pescara e provincia, sindaci ed ex sindaci di importanti realtà delterritorio, rappresentanti del mondo sindacale e cooperativo.

“La discussione”, riferisce il neonato coordinamento in una nota, “si è incentrata fin dalle prime battute sul ruolo da tenere in vista degli appuntamenti elettorali per le amministrative di Pescara, Montesilvano e Città Sant’Angelo: confermata l’ambizione alla costruzione di coalizioni unitarie, inclusive e plurali, di centrosinistra è altresì emersa la volontà, dovesse essere constatata l’assenza di una forte candidatura proveniente dalla società civile, di identificare rapidamente tra le competenze presenti nelle forze politiche del centrosinistra cittadino quelle che, per autorevolezza e maggiore capacità di rispondere alla domanda di rinnovamento emersa dalle Primarie del 3 marzo scorso, possano rappresentare la migliore candidatura da offrire all’elettorato pescarese.

L’incontro si è concluso, infine, con l’affidamento della funzione di coordinatore organizzativo ad Antonio Tiberio (in foto), componente della delegazione provinciale all’Assemblea Nazionale e con l’impegno a calendarizzare appuntamenti regolari di confronto e discussione ogni dieci giorni.